Produzione
altri prodotti
  • Nessun Prodotto Selezionato
ricerca prodotti
Inserisci il testo da ricercare:
ricerca prodotti
Accedi ai prodotti direttamente:
Certificazioni

produzione


IMPIANTI COMBINATI COMPATTI

Impianti combinati compatti in grado di garantire in assenza di opere civili, i trattamenti preliminari essenziali nella prima fase del processo di depurazione dell'acqua.
Entra nella categoria IMPIANTI COMBINATI COMPATTI

GRIGLIATURA

Fase primaria del trattamento delle acque in arrivo ad un impianto di trattamento reflui, utile alla rimozione di corpi e oggetti grossolani. La grigliatura permette di evitare danneggiamenti alle sezioni di impianto successive, ad esempio le pompe di sollevamento e ridurre l’accumulo di solidi. Viene suddivisa a secondo della grandezza dei solidi da rimuovere in grossolana, media e fine. A tale scopo la Ecomac produce una vasta gamma di apparecchiature per fronteggiare le diverse esigenze.
Entra nella categoria GRIGLIATURA

DISSABBIATURA

Il processo di dissabiatura ha lo scopo di rimuovere sabbie e solidi inerti, normalmente più pesanti e grossolani degli organici, che potrebbero causare danni alle apparecchiature meccaniche presenti nelle fasi successive di trattamento delle acque quali l’usura delle parti meccaniche, o l’accumulo di inerti. Estratte le sabbie quest'ultime subiscono operazioni di lavaggio e disidratazione prima di giungere in discarica.
Entra nella categoria DISSABBIATURA

COMPATTAZIONE

Fase fondamentale per una corretta ed economica gestione dei rifiuti provenienti dalle varie fasi di trattamento reflui di depurazione destinati ad essere smaltiti, è la compattazione finale. Lo scopo è quello di ridurre in volume i rifiuti per facilitare le fasi di rimozione e trasporto e contenere i costi di smaltimento.
Entra nella categoria COMPATTAZIONE

SEDIMENTAZIONE

Nella fase finale dello stadio di pretrattamento e a valle del trattamento ossidativo-biologico, si procede a due fasi di sedimentazione, rispettivamente primaria e secondaria, allo scopo di separare i solidi sospesi sedimentabili, oppure per dissociare i fanghi biologici dal resto del refluo chiarificato o trattato.
Entra nella categoria SEDIMENTAZIONE

FILTRAZIONE

Applicati all'effluente proveniente dalla sedimentazione, quando le acque derivanti dai trattamenti iniziali devono subire un ulteriore abbattimento del carico inquinante, la filtrazione su carboni attivi o su filtri a sabbia, è la soluzione adeguata.
Entra nella categoria FILTRAZIONE

TRATTAMENTO FANGHI

L'obiettivo primario del trattamento dei fanghi è quello di stabilizzare le sostanze organiche in esso contenute ed ottenere una riduzione del volume di materiale da trattare, per realizzare nelle fasi successive del trattamento un abbassamento significativo dei costi di investimento e di esercizio degli impianti di smaltimento dei fanghi.
Entra nella categoria TRATTAMENTO FANGHI

TRASPORTATORI

L'esigenza di processo richiede l'uso di un dispositivo adibito al trasporto dei fanghi prima e dopo il trattamento, consentendo il passaggio rapido e assistito da una macchina alla successiva, seguendo tutte le fasi del trattamento.
Entra nella categoria TRASPORTATORI

FLOTTAZIONE

La flottazione è un processo largamente utilizzato nel trattamento delle acque reflue, in particolare la flottazione ad aria o gas disciolti, è un processo di chiarificazione delle acque per la rimozione dei solidi sospesi, dissolvendo aria in pressione nell'acqua, che risalendo in piccole bolle, trascina con sé le particelle sospese fino alla superficie liquida, sotto forma di schiume.
Entra nella categoria FLOTTAZIONE

ACCESSORI

Per regolare l'alimentazione del refluo alle macchine, sono necessari sistemi di regolazione del deflusso o della portata, come per un regolare funzionamento delle macchine, occorrono sistemi di regolazione del livello idrico in vasca.
Entra nella categoria ACCESSORI